Refosco di Faedis

Storia, Carattere e Passione

Un Vitigno con Radici Antiche

Nel cuore dei Colli Orientali del Friuli, si stende un territorio che narra una storia millenaria: quella del Refosco di Faedis, un vitigno autoctono che ha radici profonde nella terra di Faedis, radici che affondano addirittura duemila anni nel passato. È qui che la nostra azienda, innamorata e devota di questo nobile vitigno, coltiva con passione e rispetto la tradizione vinicola che ha visto il Refosco attraversare le epoche, superando sfide e momenti critici fino a risplendere nuovamente nell’odierna riscoperta.

Tra le ombre della storia, il Refosco ha rischiato di scomparire, soprattutto durante le turbolente vicende delle due guerre mondiali del XX secolo. Tuttavia, l’instancabile lavoro e la dedizione di una ventina di piccoli produttori della zona di Faedis hanno riacceso la sua fiamma, consolidando la denominazione “Refosco di Faedis Doc”, un sigillo di autenticità e qualità che celebra il ritorno alle origini, con il reimpianto di viti provenienti da antichi tralci sopravvissuti al tempo.

Refosco di Faedis (etichetta nera), Di Gaspero, vino autoctono, FVG
Vini Di Gaspero, Le Cave, Refosco (etichetta nera), Faedis, Udine

Espressioni enologiche

In cantina, il Refosco si declina in due espressioni enologiche di eccellenza:

  • Refosco Riserva Etichetta Nera: struttura solida e note minerali.
  • Refosco Etichetta Bianca: freschezza fruttata e una leggerezza sorprendente.


Versato nel calice, il Refosco si svela con un
colore rosso rubino profondo, ornato di riflessi violacei che maturano in toni granato con l’età. I profumi che si elevano dal bicchiere sono un mosaico di sensazioni: dalla viola e rosa canina, passando per la mora e i piccoli frutti di bosco, fino ad arrivare all’intensa mineralità che richiama la terra umida, il sottobosco e l’antica botte di castagno.

Ma il Refosco non è solo una gioia per il naso e per gli occhi, ma anche per il palato. Evidenti sensazioni di secchezza e una certa ruvidità ne fanno un compagno ideale per l’arte dell’abbinamento enogastronomico, sposandosi perfettamente con i sapori della cucina locale e non solo.

Un Terreno Esigente, un Vino di Carattere

Il Refosco è il riflesso di un terreno esigente, che in fascia pre-collinare, svela la sua unicità attraverso la varietà dei terreni e la mutevolezza del clima. Questa complessità geologica obbliga la vite a un lavoro arduo per estrarre le sostanze necessarie alla sua crescita, ma è proprio questa sfida che dona al Refosco la sua forza e il suo carattere distintivo. 

Anche l’etichetta dei nostri vini parla di questa terra: simboli arcaici evocano le antiche saghe e il silenzio dei castelli medievali che ancora oggi dominano le alture, testimoniando la storia di un vitigno che non solo è sopravvissuto, ma che continua a prosperare, raccontando in ogni sorso la ricchezza e la complessità di Faedis.

Il Refosco di Faedis non è semplicemente un vino; è il racconto vivente di una terra, di un popolo e di una cultura che, nonostante le avversità, ha saputo conservare e valorizzare un gioiello della viticoltura, regalando a ogni appassionato l’opportunità di assaporare una pagina di storia in ogni bicchiere.

Refosco, Di Gaspero, Faedis, Udine